Il percorso assistenziale del tumore della mammella: implementazione di un modello valutativo nella provincia di Latina

Titolo completo: 
IL PERCORSO ASSISTENZIALE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA:IMPLEMENTAZIONE DI UN MODELLO VALUTATIVO NELLA PROVINCIA DI LATINA
E-mail (autore per corrispondenza): 
s.busco@ausl.latina.it
Autore/i: 
Susanna Busco(1) , Francesco Albertoni (1) , Walter Battisti (2), Fabio Pannozzo (1,3), Leonarda Macci (1,3), Edvige Bernazza (1,3), Miriana Rossi (1,3), Simonetta Curatella (1,3)
Istituto/i: 
(1)UOC Epidemiologia, (2)Dipartimento di Prevenzione, (3) Registro Tumori di Popolazione Latina AUSL Latina
Obiettivi: 
Implementazione di un modello di valutazione del percorso assistenziale attraverso la costruzione di specifici indicatori in grado di monitorare ,utilizzando i flussi informativi correnti ,i vari passaggi che costituiscono il percorso diagnostico-terapeutico del tumore della mammella
Materiali e metodi: 
Dalle schede di dimissione ospedaliera (SDO ) relative alle residenti della ASL di Latina sono stati estratti i casi delle pazienti con diagnosi di cancro della mammella operate nelle strutture pubbliche e private della regione Lazio negli anni 2008-2009 selezionate sulla base della diagnosi principale o secondaria di cancro della mammella (174.0-9 o 233 o V103) e contestuale intervento chirurgico principale o secondario correlato E’ stata effettuata una verifica dei casi selezionati dalle SDO nell’anno 2008 (377 casi) con i casi incidenti del Registro tumori per lo stesso anno Sulla base della letteratura e sulle indicazioni delle società scientifiche sono stati identificati una serie di indicatori adatti a valutare le procedure coinvolte nel percorso assistenziale di questa neoplasia.Nel presente studio sono stati analizzati gli indicatori finalizzati alla valutazione della diagnosi (escluso lo screening) e del trattamento E’ stato effettuato un linkage tra i casi estratti dalle SDO e le prestazioni effettuate sia in regime ambulatoriale (flusso informativo SIAS) che di ricovero selezionate per la costruzione degli indicatori (biopsia-agobiopsia mammaria, chemioterapia, radioterapia, procedura di chirurgia conservativa, radicale e ricostruttiva e di linfoadenectomia più o meno associata a linfoscintigrafia) limitatamente al periodo temporale 2007-2010 . Il linkage tra i diversi records è stato effettuato attraverso : Nome, Cognome, Luogo di nascita e data di nascita.
Risultati: 
Sono state estratte dalle schede SDO 742 pazienti residenti nella ASL di Latina operate nella regione Lazio per cancro della mammella negli anni 2008-09, di cui 377 nel 2008. 316 casi erano presenti nel registro tumori (280 invasivi e 36 in situ) per il 2008;12 casi sono risultati incidenti a dicembre 2007 con intervento eseguito nel 2008 mentre 18 casi hanno un incidenza negli anni precedenti e l’intervento nel periodo in esame è riferito alla mammella contro laterale per un totale di 346/377 (91.7%). Sono stati calcolati i seguenti indicatori: (TAB 1) 1)Diagnosi preoperatoria :199 persone su 742 (27%)hanno effettuato una procedura diagnostica ritenuta valida ai fini della diagnosi pre-operatoria nei 7 mesi precedenti l’intervento .In questo valore non sono compresi i casi provenienti dallo screening che non rientrano nei flussi SIO e SIAS 2)Chemioterapia neoadiuvante :36 persone su 742 hanno effettuato chemioterapia neoadiuvante (5%) entro i 7 mesi precedenti intervento chirurgico 3)Chirurgia del tumore primitivo :526 pazienti hanno effettuato terapia chirurgica conservativa (70.8%) e 216 pazienti radicale. 4)Chirurgia ascellare: 553 p hanno effettuato la linfoadenectomia di cui 320 sono rappresentati dal linfonodo sentinella (53%) 5)Chirurgia ricostruttiva: 25 pazienti su 216 hanno effettuato una chirurgia ricostruttiva entro 12 mesi 6)Chemioterapia adiuvante: 302 pazienti hanno effettuato chemioterapia adiuvante (40%) entro le 27 settimane .Analizzando i risultati per fascia di età, le pazienti < 40 a. hanno effettuato chemioterapia nel 67% dei casi mentre nelle pazienti oltre i 70 a. la percentuale è stata del 19 %. La distribuzione temporale evidenzia una curva a campana con una moda a 7 settimane. 7)Radioterapia adiuvante: 251/526 p hanno effettuato RT entro i 210 giorni. In totale 422 casi hanno effettuato la radioterapia di cui 375 sottoposti ad intervento conservativo(375/526) e 47 sottoposti ad intervento radicale . La valutazione della distribuzione temporale evidenzia una curva bimodale con due picchi a 13 e 29 settimane. La seconda curva è da attribuire al dilazionato trattamento radioterapico dovuto alle pazienti che effettuano chemioterapia adiuvante
Discussione: 
La qualità del percorso, sia nelle procedure che nei tempi, deve essere ,nell’ottica di una corretta programmazione sanitaria, oggetto di valutazione sistematica. Lo sviluppo e l’evoluzione di flussi sanitari informatizzati come quello delle SDO e del SIAS propone una possibile alternativa ai Registri tumori (RT), allo scopo di ottenere in tempi più rapidi informazioni sulle procedure coinvolte nella diagnosi e trattamento del tumore della mammella, permettendo, attraverso l’utilizzo di specifici indicatori, la valutazione di procedure e tempi . Il modello implementato ha mostrato una validità del 92% circa nel selezionare una coorte di pazienti adeguata per la valutazione di processo tramite gli indicatori selezionati. I risultati del nostro studio ci hanno permesso di effettuare una prima valutazione di procedure e tempi del percorso assistenziale del cancro della mammella nella nostra provincia per la parte diagnostica e terapeutica. Se per alcuni indicatori il risultato è conforme all’atteso, per altri, ove si evidenzia una discrepanza, appare necessario verificare e migliorare la qualità delle specifiche informazioni contenute nel/nei flussi informativi. La presenza nell’azienda del Registro tumori che utilizza più fonti informative, permettendo l’incrocio dei dati, può essere determinante nella valutazione delle criticità emerse permettendo il miglioramento dei criteri di selezione della coorte e delle procedure che identificano gli indicatori.
Carica documento: