Registro tumori della Romagna

Aggiornamento scheda: dicembre 2014

Torna indietro

AREA COPERTA Il Registro Tumori della Romagna copre: le provincie di Forlì-Cesena, di Rimini , di Ravenna e l’ AUSL Imola (popolazione 1.159.218 abitanti).
STRUTTURAZIONE Il Registro Tumori della Romagna (R.T.Ro) è strutturato presso l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (IRCSS) , il quale è interamente dedicato alla cura, alla ricerca clinica, biologica e traslazionale e alla formazione in campo oncologico.
L’Istituto operativo dal 2007 all’interno delle strutture dell'ex Ospedale Civile di Meldola, l’IRST s’inserisce nell’articolato processo di costituzione dell’Area Vasta Romagna.
L’IRST, quale centro dall’alto potenziale tecnologico e scientifico, è in grado di dialogare con le più qualificate strutture nazionali e internazionali di cura e studio delle patologie neoplastiche, proponendosi quale soggetto ideale per condurre ricerca ad alto livello e vocato alla formazione di personale medico e infermieristico.
ENTI FINANZIATORI IRCCS Meldola, Istituto Oncologico Romagnolo, Regione Emilia Romagna, AUSL Forlì, AUSL Cesena, AUSL Rimini , AUSL Ravenna e AUSL Imola.
ACCREDITAMENTO Accreditato nel 1995 dalla Regione Emilia-Romagna.
Accreditato AIRTUM nel 1986
RESPONSABILE Dott. Fabio Falcini
e-mail: f.falcini@irst.emr.it
Telefono: 0543 739450
SEDE IRCCS Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori (IRST)
via Piero Maroncelli, 40
47014 Meldola (FC)
rtromagna@irst.emr.it
tel. 0543 739450
fax 0543 739459
OBIETTIVI - Raccogliere, elaborare e divulgare in modo sistematico e tempestivo le informazioni su incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza di tutti i casi di tumore maligno che insorgono nella popolazione coperta dal registro.
- Produrre dati individuali di elevata qualità, utilizzabili per studi specifici clinici ed epidemiologici.
- Offrire ulteriori possibilità di prevenzione e diagnosi precoce.
ATTIVITA’ Svolge prevalentemente attività di ricerca epidemiologica sulle seguenti aree tematiche:
- Epidemiologia descrittiva
- Epidemiologia ambientale occupazionale
- Epidemiologia clinica
- Epidemiologia valutativa
in quanto affianca ad una attività di base (registrazione del cancro e produzione di dati sull’incidenza, sulla sopravvivenza, e sulla mortalità) studi di epidemiologica analitica applicata all’archivio e studi epidemiologici indipendenti.
Incidenza: conclusa la registrazione dell’incidenza dal 1986 al 2010, avviata la registrazione dei casi anni 2011-2012
Sopravvivenza: aggiornata al 31.12.2012
Prevalenza: aggiornata al 31.12.2010
Partecipazioni ad attività di valutazione screening. Controlli di qualità, elaborazione dati dei Registri Regionali di Patologia (cervice uterina, colon retto, mammella).
RAPPORTI CON AIRTUM Nell'ambito della Associazione il registro romagnolo ha acquisito un ruolo propositivo e attivo nella conduzione degli studi cooperativi.
ULTIME PUBBLICAZIONI 1. Fusco M, Trama A, Buzzoni C; AIRTUM Working Group. [In the last 15 years, survival in Italian children (0-14 years) is increased to 12%]. Epidemiol Prev. 2014 Jan-Feb;38(1):62

2. Cristiani P, Costa S, Schincaglia P, Garutti P, de Bianchi PS, Naldoni C, Sideri M, Bucchi L. An Online Quality Assurance Program for Colposcopy in a Population-Based Cervical Screening Setting in Italy: Results on Colposcopic Impression. Low Genit Tract Dis. 2014 May 30

3. Minicozzi P, Bouvier AM, Faivre J, Sant M; the study working group. Management of rectal cancers in relation to treatment guidelines: a population-based study comparing Italian and French patients. Dig Liver Dis. 2014 Apr 15. pii: S1590-8658(14)00289-8

4. Giorgi Rossi P, Caroli S, Mancini S, Sassoli De' Bianchi P, Finarelli AC,Naldoni C, Bucchi L, Falcini F; the Emilia-Romagna cervical cancer screening and pathology registry group. Screening history of cervical cancers in Emilia-Romagna, Italy: defining priorities to improve cervical cancer screening. / Eur J Cancer Prev. 2014 Apr 30

5. Maso LD, Suligoi B, Franceschi S, Braga C, Buzzoni C, Polesel J, Zucchetto A, Piselli P, Falcini F, Caldarella A, Zanetti R, Vercelli M, Guzzinati S, Russo A, Tagliabue G, Iachetta F, Ferretti S, Limina RM, Mangone L, Michiara M, Stracci F, Pirino DR, Piffer S, Giacomin A, Vitarelli S, Mazzoleni G, Iannelli A, Contrino ML, Fusco M, Tumino R, Fanetti AC, De Paoli P, Decarli A, Serraino D; Cancer and AIDS Registries Linkage (CARL) Study32. Survival after cancer in Italian persons with AIDS, 1986-2005: A population-based estimation. J Acquir Immune Defic Syndr. 2014 May 4

6. Zorzi M, Giorgi Rossi P, Cogo C, Falcini F, Giorgi D, Grazzini G, Mariotti L, Matarese V, Soppelsa F, Senore C, Ferro A; the PARC Working Group. A comparison of different strategies used to invite subjects with a positive faecal occult blood test to a colonoscopy assessment. A randomised controlled trial in population-based screening programmes. Prev Med. 2014 May 6;65C:70-76

7. Altini M, Carretta E, Morgagni P, Carradori T, Ciotti E, Prati E, Garcea D,Dino A, Falcini F, Nanni O. Is a clear benefit in survival enough to modify patient access to the surgery service? A retrospective analysis in a cohort of gastric cancer patients. Gastric Cancer. 2014 Jan 30

8. Gandini S, Stanganelli I, Magi S, Mazzoni L, Medri M, Agnoletti V, Lombi L, Falcini F. Melanoma attributable to sunbed use and tan seeking behaviours: an Italian survey. Eur J Dermatol. 2014 Jan-Feb;24(1):35-40

9. Gatta G, Botta L, Rossi S, Aareleid T, Bielska-Lasota M, Clavel J, Dimitrova N, Jakab Z, Kaatsch P, Lacour B, Mallone S, Marcos-Gragera R, Minicozzi P, Sánchez-Pérez MJ, Sant M, Santaquilani M, Stiller C, Tavilla A, Trama A, Visser O, Peris-Bonet R; EUROCARE Working Group. Childhood cancer survival in Europe 1999-2007: results of EUROCARE-5--a population-based study. Lancet Oncol. 2014 Jan;15(1):35-47

10. De Angelis R, Sant M, Coleman MP, Francisci S, Baili P, Pierannunzio D, Trama A, Visser O, Brenner H, Ardanaz E, Bielska-Lasota M, Engholm G, Nennecke A,Siesling S, Berrino F, Capocaccia R; EUROCARE-5 Working Group. Cancer survival in Europe 1999-2007 by country and age: results of EUROCARE--5-a population-based study. Lancet Oncol. 2014 Jan;15(1):23-34
PROGETTI - Valutazione di processo dell’intervento di sorveglianza colonscopica dei familiari di primo grado di pazienti con cancro del colon-retto nell’ambito del programma di screening del sangue occulto fecale della Regione Emilia-Romagna (pubblicato)
- Effetti della diagnosi precoce sul livello di aggressività associato con il tipo istologico del cancro della mammella (in corso)
- Studio dell’adesione al follow-up in una coorte di donne con diagnosi di tumore della mammella (concluso)
- Studio di fattibilità per la georeferenziazione del Registro Tumori della Romagna, con riferimento al tumore dello stomaco.
- Modalità di consegna del test per il sangue occulto fecale e adesione al programma di screening colorettale nella Regione Emilia-Romagna (concluso)
- Tendenza della sopravvivenza da cancro della mammella in Emilia-Romagna nelle donne in attesa di essere invitate al programma di screening mammografico
- Studio di coorte sull’incidenza proporzionale dei cancri d’intervallo nel programma di screening mammografico della Regione Emilia-Romagna (2003-2008) (concluso)
- Studio della tendenza della raccomandazione all’early rescreen (RES) nel programma di screening mammografico della Regione Emilia-Romagna (1997-2008)
- Studio di follow-up di pazienti con CIN1 p16INK4a-positiva (pubblicato)
- Sviluppo e risultati di un programma on-line per il controllo di qualità in colposcopia nei servizi di screening cervicale della regione Emilia-Romagna (pubblicato)
COLLABORAZIONI - Valutazione dell’impatto dello screening mammografico - Studio di coorte (Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica, ISPO);
- Progetto “Impatto degli screening oncologici - SCREENING COLORETTALE ”;
- Progetto “Impatto degli screening oncologici  SCREENING CERVICALE ”;
- Progetto “ Il registro delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinale (MICI o IBD, dall’acronimo inglese Inflammatory Bowel Disease) “ che interessa tutta l’Area Vasta Romagna;
- Organizzazione di un sistema di sorveglianza ambientale e valutazione epidemiologica nelle aree circostanti gli impianti di incenerimento in Emilia-Romagna: Il progetto è orientato a studiare gli effetti ambientali e quelli sulla salute nelle aree poste in prossimità degli inceneritori. Il Registro Tumori è chiamato principalmente a descrivere lo stato di salute della popolazione utilizzando indicatori a lungo termine (mortalità e incidenza dei tumori) (RER – ARPA);
- Sorveglianza del programma di screening per la diagnosi precoce del tumore colo-rettale (in collaborazione con il Registro Tumori del Veneto): valutazione ed analisi dei questionari organizzativi GISCoR;
- Adenocarcinoma cervicale in Emilia-Romagna: Valutazione globale sul rischio, sulla diagnosi, sul trattamento, e sul follow-up delle lesioni tumorali ghiandolari della cervice uterina nel programma regionale di screening;
- Supporto epidemiologico e statistico, per il controllo di qualità nelle varie fasi dei programmi di screening (RER);
- partecipazione agli studi di prevenzione del cancro colo-rettale  S.Co.Re. 1/2/3;
- Progetto DISEQUICARE: L’influenza della situazione socio-economica dell’area di residenza sulle disuguaglianze di accesso alle cure e nei risultati sanitari per i pazienti delle aree dei Registri Tumori Italiani (AIE-AIRTUM);
- Progetto AIRTUM sulle stime e proiezioni a livello regionale e nazionale di incidenza, mortalità, prevalenza e sopravvivenza;
- Progetto EUROCARE 5 sulla sopravvivenza e la cura dei malati di tumore in Europa basato sui dati dei registri tumori di popolazione. Disuguaglianze fra  aree italiane e confronto con paesi europei (AIRTUM-INT);
- Progetto ACC-RETE: “Integrazione delle attività di ricerca attraverso la costruzione di reti di collaborazione interistituzionali”;
- Progetto RARECARENet: “high resolution study on Centres of expertise for rarecancers protocol for data collection”;
- Progetto LUME: “Long sUrvivors in pleural MEsothelioma”.

STAFF

ARCHIVIO PUBBLICAZIONI