Caratteristiche clinico-patologiche degli adenocarcinomi mucinosi e non mucinosi del colon: studio da RT Parma

Titolo completo: 
Caratteristiche clinico-patologiche degli adenocarcinomi mucinosi e non mucinosi del colon: studio da registro tumori de
E-mail (autore per corrispondenza): 
mariamichiara@gmail.com
Autore/i: 
A. Gilli, M. Michiara, F. Negri, E. Fontana, L. Manotti, E. Silini, F. Bozzani, P. Sgargi, A. Ardizzoni
Istituto/i: 
Registro Tumori della Provincia di Parma - Unità Operativa di Oncologia Medica, Unità Operativa di Anatomia e Istologia Patologica - Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma
Obiettivi: 
L’adenocarcinoma mucinoso rappresenta il 10-15% di tutti i carcinomi primitivi del colon. Si definisce all’esame istologico come neoplasia in cui più del 50% del corpo presenta aspetto mucinoso. Alcuni studi riportano, per questo sottotipo istologico, una prognosi peggiore rispetto ai non-mucinosi. L’obiettivo del nostro lavoro è stato di valutare, utilizzando una popolazione non selezionata da Registro, la diversa prognosi dei tumori mucinosi del colon rispetto ai non-mucinosi, evidenziando eventuali differenze clinico-patologiche ed una diversa responsività ai trattamenti.
Materiali e metodi: 
La popolazione oggetto di studio è costituita da 1097 pazienti censiti dal Registro Tumori della Provincia di Parma con diagnosi di carcinoma del colon nel periodo 2004-2007, di cui 188 (17%) adenocarcinomi mucinosi (ICDO-3= 8480.3), di questi 162 (86%), sono stati sottoposti a revisione patologica: 135 sono stati confermati come mucinosi in base alla definizione istopatologica. Per la raccolta dei dati sono state consultate le cartelle cliniche in 312 casi (28%); in 580 casi (53%) sono stati contattati i medici curanti per ottenere i dati relativi alla storia clinica; in 205 (19%) non è stato possibile raccogliere informazioni. I dati di sopravvivenza sono stati ottenuti per tutti i pazienti dal linkage con l’Anagrafe degli assistiti.
Risultati: 
Nei carcinomi mucinosi si è osservata: una maggiore incidenza di neoplasia del colon destro (52% vs 37%, p<0.01), uno stadio più avanzato alla diagnosi (10% vs 23%, p<0.01), un grado di differenziazione più elevato (48% vs 34%, p<0.01), un’età alla diagnosi inferiore (27% vs 17%, p<0.01). Il fegato è la sede di metastasi più frequente in entrambi i gruppi, le metastatizzazioni peritoneali sono più frequenti nei mucinosi rispetto agli altri istotipi (35% vs 21%, p<0,04). Non sono state osservate differenze né nella sopravvivenza né nella risposta ai trattamenti.
Discussione: 
Il nostro studio ha confermato, su una popolazione non selezionata, che i tumori mucinosi del colon presentano caratteristiche clinico-patologiche distinte rispetto agli istotipi non-mucinosi. Tali differenze possono suggerire un diverso pathway genetico di questi due istotipi e possibili implicazioni nelle scelte terapeutiche. Sono in corso studi biologici per fornire ulteriori conoscenze per una migliore caratterizzazione di queste neoplasie.